Stampa
Categoria: Fandachiandu
{mosimage}Sogni e speranze dopo il primo weekend di emozioni Dopo un calciomercato ancora una volta fiacco che ha fatto registrare qualche movimento soltanto nelle ultime ore la Juventus sembra la squadra che ha meglio operato cercando di arricchire la già validissima rosa con nomi di tutto rispetto e di età impressionantemente giovane, Miccoli Appiah e Legrottaglie sono i tre rinforzi della vecchia signora che ancora una volta si candida alla vittoria della Palma di regina d’Italia. Al secondo posto la Roma che a mio avviso, anche se sono un po’ di parte, è quella che ha messo a segno i colpi migliori: Christian Chivu, classe ’80 il miglior difensore presente sul mercato che va a consolidare un reparto arretrato non proprio impeccabile in queste ultime due stagioni; Olivier Dacourt, mastino francese riscattato dal Leeds che ha già ben figurato nella scorsa “sciagurata” stagione, John Carew, il gigante buono, l’uomo che Don Fabio chiedeva da tempo è arrivato,il suo apporto sarà fondamentale li avanti anche se ce gente che come me preferirebbe il duo Totti-Cassano con Del vecchio che agisce da terza punta senza però tralasciare il suo impareggiabile ruolo di interdizione, è andato via anche Antonioli ed è arrivato Lupatelli…sembra poco ma per gli ultras giallorossi è come se si fosse allontanato un gatto nero. L’inter ha rinforzato le fasce prendendo Luciano dal chievo che però da quando SI E’ MESSO IN REGOLA non ha più fatto vedere grandi cose e Andy Van der Meyde, un’autentica arma letale che se non subirà l’effetto INTER potrebbe davvero devastare e rivelarsi il miglior acquisto, irrilevanti gli acquisti di Lamouchi e del Jardinero Cruz quando si perdono giocatori del calibro di Di Biagio e Crespo…ancora una volta l’inter è nelle mani di Vieri ma riuscirà a fare tutto da solo? Il Milan si è mosso nell’ombra e forte del titolo di campione d’Europa è riuscito a far deragliare verso Milano il pendolino Cafu che era diretto in Giappone, sull’altra fascia il laziale Pancaro ha aggiunto centimetri di NASO alla rosa rossonera e niente di più, il colpo è stato Kaka e qui le battute non finirebbero più se non si trattasse di un validissimo trequartista che però dovrà dimostrare di non soffrire di Saudade e di effetto RIVALDO. La Lazie (no grazie!) ha tenuto i suoi uomini migliori e può contare inoltre sull’esperienza di Demetrio Alberini tornato dalla spagna con gran voglia di riscatto, saltato l’affare Pizarro-Jorgensen-Alberto, dall’udinese è arrivato il solo Roberto Muzzi per il quale nutro un profondo ed inestimabile schifo dopo averlo apprezzato per anni e anni, ma queste sono cose personali, di certo muzzi si farà trovare pronto quando Mancini deciderà di attuare il turn-over.Tra le neopromosse grandi colpi della Samp che si è assicurata la classe di Cristiano ZIDoni, e giocatori del calibro di Donati, Marazzina, Falcone, ma si è indebolita tantissimo puntando sull’ uomo ragno Antonioli, da tener d’occhio Fabio Bazzani autentico trascinatore dei blucerchiati nella scorsa stagione. Buona anche la compagine di Reggio Calabria che ancora una volta è riuscita a chiudere alcune brillanti trattative come quella con l’udinese per Di Michele e col parma per il trio Torrisi-Falsini-Bonazzoli, proprio quest’ultimo potrebbe essere la chiave per la salvezza come già l’anno passato, da tener d’occhio l’infinita classe del mio pupillo CICCIO Cozza…e vedrete farà piangere molti! Il Parma ha perso Mutu ma può contare su un Adriano stratosferico, L’Ancona punta sui vecchietti Ganz-Hubner-Di Francesco, Il siena ha preso Flo e Chiesa in avanti, Delli Carri e Cufrè dietro sono una mezza garanzia, vedremo Guigou cosa riuscirà a fare da titolare in una piazza tranquilla come Siena. Nulla di entusiasmante per quanto riguarda le altre compagini…almeno a mio avviso.

Martedì 2 settembre 2003, archiviata la prima giornata di campionato mai tanto attesa quanto in questi tre lunghissimi mesi estivi. Tutte le grandi hanno portato a casa i 3 punti ed ora sono in vetta da sole evidenziando ancor di più la forte differenza di valori che vi è tra queste ed il resto del lotto delle partecipanti al campionato.
JUVENTUS-EMPOLI 5-1
La juve stende l’empoli in casa per 5-1 grazie alle doppiette degli scatenati Del Piero e Trezeguet e con un rigore calciato da Di Vaio tanto per penalizzare chi al fantacalcio, come me, ha trezeguet, per l’empoli l’ennesimo TOTOGOL ovvero gol di Totò Di Natale che a nulla serve contro una Juve in gran spolvero, hanno esordito i nuovi Appiah, Legrottaglie e Miccoli fornendo una buona prestazione ha deluso invece Pavel Nedved mentre tra i migliori da segnalare Zambrotta con due assist e una gran prova, Del Piero e Buffon.
INTER-MODENA 2-0
Inizia il nuovo campionato, ho tanta voglia di vedere una bella partita, scendo al circolo dal mio caro amico tritolo e cosa trovo? Neanche a dirlo Inter-Modena, inutili le mie offerte economiche al fine di vedere Udinese-Roma o Diretta Calcio o per lo meno Quelli che il calcio…invece no, i cocciuti interisti si ostinano a soffrire ed evitare le partite “PIACEVOLI”, così mi tocca vedere un primo tempo scialbo, senza acuti anzi gli unici acuti sono quelli de “il milanista” ovvero il signor Castronuovo Pietro che irrompe di continuo nel circolo gridando per un gol di Del Piero suo perno del fantacalcio, ed è così che anch’io mi godo la partita tra i gol via radio segnalati dal buon Rocco, una chiacchierata con Valerio e qualche disputa con il mitico Pietro sempre più scatenato. Ad un tratto un boato, Bobo Vieri ancora una volta prende per mano la sua Banda e la rimette sul carro delle vincenti sfruttando al meglio un assist di udite udite Tommasino Helveg entrato al posto di Emre…e poi diciamo che Cuper non ha culo, ma sono cambi quelli da fare sullo 0-0? 99 minuto, punizione per i nerazzurri, ballotta è già con lo shampo e la saponetta in mano ma Materazzi non perdona e spreca il suo Jolly calciando una splendida punizione sotto l’incrocio, chissà quando ne vedremo un’altra…se la vedremo! Da sportivo non posso che dire…se vince l’inter quest’anno è una vergogna…come sempre, ma “LORO” quelli del 5 maggio, sono contenti di vincere anche così…d’altronde quando non si vince dalla notte dei tempi devi pur accontentarti di quello che passa il convento! Buon Campionato illusi, fatevi una polizza sulla vita!
UDINESE-ROMA 1-2
La vittoria più prestigiosa della giornata, e forse la più importante della Roma da un anno a questa parte soprattutto perché ottenuta senza il RE (Totti), L’ALFIERE (Chivu) e LA TORRE (Carew), un Cassano stratosferico autore di numeri di alta scuola a ripetizione (deve essere un punto fermo al fianco di sua maestà ndr) serve un pallone delizioso all’aeroplanino Montella che torna a volare in Friuli grazie ad uno stupendo gol di tacco che regala i 3 punti ai giallorossi, sopra le righe anche Emerson e Mancini il giovane brasiliano autore di uno splendido assist per il numero 24 che non fa sconti tanto per far alzare il coro dei supporter giallorossi:E VAI DELVECCHIO FACCI UN GOL…ed io non posso che esclamare “VOLA SUPERMARCO VOLA”! Mister Capello è raggiante a fine partita, sa che questo è l’anno della RIVINCITA, con se stesso, col presidente, coi tifosi e col Palazzo e se Don Fabio vuole…PUO’, chi ha orecchie per intender…
SIETE AVVISATI
LAZIO-LECCE 4-1
In uno stadio pieno di pastori giunti numerosissimi dopo il pascolo del gregge gli uomini di Delio Rossi, storditi dalla puzza non riescono ad opporsi alla terribile armata di Mancini…pensate che riescono a segnare anche Alberini ed Oddo! Offese a parte una grande Lazio e sono felice…si avete capito bene…perché credetemi ha più gusto un derby vinto contro una squadra al top che un 5-1 contro una squadretta mediocre con un Nesta affranto…ricordate Lazzzziali?Splende la stella di Stefano Fiore ed anche Alberini e Stankovic non sono da meno, con un centrocampo così e con un reparto avanzato di tutto rispetto la lazio punta al secondo posto, eh si perché davanti ai cugini non può arrivare anche se voglio ricordare che i giallorossi da anni continuano a dichiarare che i loro genitori sono figli unici quindi per favore…non chiamateci cugini, siete una vergogna!Questa è per voi: Blu è il tuo colore, il calcio è il nostro gioco, questo scudetto è durato poco poco, alza gli occhi al cielo e guarda sta città, è tutta giallorossa e te ne devi annà!
ANCONA-MILAN 0-2
L’unica partita del quale non so assolutamente nulla, per sentito dire un grande Shevchenko, tornato ad essere il Re dell’Est che tanto ha fatto sognare gli ultras rossoneri nella notte di Manchester, autore di una doppietta che consente ai diavoli di milano di espugnare il Del Conero e restare agganciata al treno delle grandi. Si dice abbia sorpreso anche Kaka autore di una egregia prestazione già al debutto in serie A…se son rose…fioriranno se è Kaka…Kakeranno. Anche il Milan è attrezzatissimo è con un Cafu in perfette condizioni li avanti potrebbero divertirsi tutti!
BOLOGNA-PARMA 2-2
Il primo derby della stagione è quello Emiliano, una gara davvero bella, degna di un derby. Inizia bene il bologna che con Guly va in vantaggio ma in agguato c’è sempre la tigre Adriano che con una fucilata piega le dita a Pagliuca e riporta i suoi sull’ 1-1. Nella ripresa MISTER MAGARA toglie Beppegol(…un gesto da vero romanista ndr) e manda in campo Tom Locatelli che dopo pochissimi secondi si incunea nella difesa parmigiana, che più che parmigiana sembra burro, e realizza il gol del 2-1, sembra fatta ma nessuno ha fatto i conti con lo scatenato Adriano che colpisce di testa una palla proveniente dalla destra che finisce sulle mani di Pagliuca che da buon ex Interista se la cala in grande stile tra le bestemmie der sor Carletto e la gioia di Prandelli per il pari agguantato.
BRESCIA-CHIEVO 1-1
Un brescia orfano dei suoi BIG riesce a tirar fuori un gran carattere e salutare i suoi tifosi con un prestigioso punticino contro il sempre vivo Chievo ben orchestrato dal nuovo direttore RAMBO BARONIO autore di una buona gara. I gialloblù vanno in vantaggio nel primo tempo con una bordata da 40 metri di Lanna, Castellazzi ha qualche colpa o forse sente il fiato sul collo del giovane portiere argentino Saja pronto a soffiargli il posto. Il pareggio delle rondinelle ad opera di Antonio Filippini nella ripresa grazie ad un rigore per atterramento di Marco Pisano, un altro dei miei pupilli del quale certamente si sentirà parlare e sul quale molte grandi,lo credo fortemente, si tufferanno nel prossimo calciomercato. Quando Baggio tornerà il Brescia potrà tranquillamente sognare l’intertoto con una squadra sicuramente migliore rispetto a quella di cui disponeva il vecchio Mazzone rinforzatasi nel finale con Mauri, Brighi e Colucci, tre uomini che in mezzo al campo sanno il fatto loro.
PERUGIA-SIENA 2-2
La matricola Siena attira su di se le antipatie di molti, non perché abbia fatto del male a qualcuno, ma quella maglietta SIMILJuve o meglio, quella maglietta della Juve dello scorso anno ci puzza un po’ e forse è per questo che Rodomonti è il peggior arbitro della giornata, è per questo che LUCIANONE GAUCCI spara a 0 contro la classe arbitrale? Di sicuro il gol di Ardito era irregolare! In campo le squadre comunque mostrano di equivalersi, sorprende la furia di Jay Bothroyd autore di una splendida volata verso l’area con tanto di gol e il sempreverde CAPITANTEDESCO che serve su un piatto d’argento la palla a Zizi Vryzas. Dall’altra parte un altro dei miei perni, il buon Robertino D’Aversa serve una palla alta a Tore Andre Flo che fa da sponda per Taddei che calcia una bordata che riporta i suoi in parità. è il suo primo gol in A dopo mesi di tristezza, bello vedere il suo sguardo levato al cielo come a cercare lo sguardo del fratello per dedicargli l’ennesimo gol.Sorprende anche il perugino Diamoutene, carta segreta di tutti i fantallenatori, che si mostra all’altezza della serie A costringendo Chiesa al ruolo di comparsa.
REGGINA-SAMPDORIA 2-2
Un Granillo stipato all’inverosimile osserva un primo tempo spietato degli uomini di colomba subito in vantaggio con una buona punizione di CICCIO COZZA con qualche colpa della barriera e del poco attivo ANTONIOLI. Nel momento di maggior pressione dei blucerchiati il raddoppio degli amaranto. Lancio dalla difesa di Mozart a cercare Di Michele che supera il lentissimo falcone e si lancia verso Antonioli, per l’occasione uscito a metà strada per venire incontro alle esigenze del bomber reggino, superfluo ricordare com’è andata a finire. Nella ripresa cambia la musica, tira fuori uno spento Doni ed un appannato Marazzina per far posto al giapponesino Yanagisawa e all’irresistibile CICCIO FLACHI. Sono proprio questi due a cambiare il volto della partita. Yana mette alla prova Belardi che devia il pallone sul palo, dopo poco vola sulla fascia flachi che mette al centro una palla data per persa da tutti, Bazzani non si fa pregare, spizzica la palla che finisce alle spalle dell’incolpevole Belardi. Passano pochi minuti e la samp usufruisce di un calcio piazzato dalla zona sinistra del campo, al centro l’ex Aimo Diana è libero, forse molti dei suoi ex compagni credevano di poter ancora contare sui suoi servigi ma presto hanno dovuto ricredersi quando il colpo di testa del difensore doriano ha chiuso la partita sul 2-2. Colomba amareggiato e Novellino felice per la rimonta, una samp con grande carattere ed una reggina spietata ma distratta, due squadre che possono far bene.
Serie C1 girone B: il Foggia di Marino pareggia in casa all’esordio contro il chieti grazie ad un gol nel finale di Pellicori, la compagine rossonera ha riabbracciato il pubblico dello Zaccheria dopo la stupenda promozione della scorsa stagione e forte del rinnovo della “LUCE”…Roberto De Zerbi, dei Bomber Greco e Del Core delle colonne Brutto, Mariniello, Catalano e con i nuovi acquisti dalla serie A…Pellicori e Silvestri punta ad un campionato tranquillo, come la scorsa stagione e chissà che anche quest’anno non scappi la sorpresa per la gioia dei supporter dei diavoletti della daunia…per la cronaca.
Serie C2 girone C: il Melfi all’esordio vince 1-0 in casa del Latina, una delle compagini considerata tra le migliori del girone, speriamo che almeno questa società riesca a tener alto il nome della Basilicata e perché no, portare la nostra regione nel calcio che conta…in bocca al lupo!

GLI INTOCCABILI DELLA GIORNATA…: 1.Luciano Gaucci 2.Adriano Leite Ribeiro 3. Vincenzo Montella 4. Pietro Castronuovo (altrimenti Inter-Modena sarebbe stata davvero una palla)

…E QUELLI DA PESTARE: 1.Vito Tritolo 2.Rodomonti 3.Cristiano Doni 4. Tommasino Helveg poteva farsi i ca**i suoi



Adesso per 15 giorni si ritorna alla normalità, spazio alla nazionale, le ragazze potranno rivedere per strada i loro BENIAMINI reduci da una 3 giorni di fuoco, le panchine e i muretti dovranno sopportare le prime polemiche, i primi diverbi, i primi sfottò e i primi pronostici e le prime “GRATTATE”, perché come sempre nel calcio c’è chi vince e chi perde, chi piange e chi gufa ma in fondo tutti abbiamo un'unica grande ed incurabile malattia che ci accomuna…IL TIFO!

Buon campionato a tutti e che vinca il migliore ovvero una tra MILAN, JUVENTUS, INTER, LAZIO e…”basta”!…iniziate a cimentarvi nel vostro rito preferito.

Alla Roma non resta che sperare nel quinto posto per poter accedere senza patemi d’animo alla prossima coppa uefa…sono sicuro che sarà difficile riuscirci!

Sarebbe piacevole ricevere vostri giudizi e vostre opinioni, accetto le critiche…se proprio non ne potete fare a meno!

dbeckham







Persone in questa conversazione

  • gaucci non fa male al calcio...è come sensi che un anno fa si sentiva penalizzato e parlava e piovevano squalifiche, espulsioni e rigori contro poi dopo qualche mese Pairetto ammise che la roma era stata penalizzata, tanto per prenderCI per culo, tanto per far capire al NOSTRO presidente che loro fanno quel che vogliono e poi si prendono anche lo "sfizio" di leccarti le ferite.
    Sia ben chiaro io non ce l'ho con la classe arbitrale in generale, ho molti amici arbitri e sono certo della loro PURA PASSIONE e della loro buona fede, ma a certi livelli i BYRON MORENO esistono e non sono personaggi dei cartoons!

  • Ho letto solo la parte finale (non ho avuto tempo). Farei una inversione negli intoccabili e nei da pestare: i protagonisti della partita del perugia.... Gaucci fa tanto male al calcio.

Per favore loggati per commentare
Powered by Komento