Replica del sindaco Pasquale Scavone alla lettera aperta di Gino Curreli e Renato Laurenzana

Gent.mi sigg.ri,
riscontro la vs. lettera aperta e ne condivido interamente il suo contenuto.
Gli sforzi profusi dall'Amministrazione comunale, da oltre un lustro, non solo economici, per rendere fruibile il sito archeologico di Satrianum tutt'ora in corso, nella direzione della preservazione e valorizzazione sono palesi e ampiamente documentati. Il tema della salvaguardia del bene pubblico e della custodia sono temi di grande attualità sull'intero territorio nazionale, in una fase Istituzionale confusa e soprattutto con scarse disponibilità di risorse finanziarie soprattutto sui capitoli destinati al Patrimonio e Beni culturali.

Commenti (0) Visualizzazioni: 1354

Lettera aperta al Sindaco di Tito

Gent.mo sig. Sindaco,
le indagini archeologiche condotte in questi ultimi anni, in particolare all'interno del complesso urbanistico della Satrianum medievale, dalla Scuola di Archeologia di Matera diretta dal prof. Massimo Osanna, hanno restituito dati molto significativi per la conoscenza della storia, non solo locale, del nostro territorio.
Il centro medievale di Satrianum, che si è sovrapposto, dopo secoli di abbandono, a un più antico insediamento frequentato a partire dal secondo millennio a.C. e strutturatosi, come comunità stabile e organizzata, dalla metà dell'VIII secolo a.C. e fino agli inizi del II secolo a.C., nuovamente occupato almeno dalla metà dell'XI secolo e definitivamente abbandonato nella prima metà del XV secolo, è stato oggetto di numerose, interessanti campagne di scavo.
Le ricerche condotte nell'area della chiesa cattedrale hanno permesso di ricostruirne sia la planimetria sia le trasformazioni dell'originario impianto, databile tra i secoli XI e XII, e di riportare alla luce numerosi edifici, tra i quali l'episcopio, destinati a ospitare la comunità ecclesiastica, oltre alla cisterna per la raccolta di acque piovane e a molte sepolture, anche collettive, col rinvenimento di numerosi inumati.

Commenti (0) Visualizzazioni: 1608

È trascorso un anno dalla bella iniziativa Apprendisti Ciceroni, in cui i ragazzi della classe I A della scuola media illustravano gli affreschi del Chiostro del Convento di Sant'Antonio ai visitatori. Il video testimonia la riuscita della manifestazione e la preparazione degli studenti.

 

Commenti (2) Visualizzazioni: 2267
francescosperaPoco più di un mese fa ci ha lasciato l'amico Cecco Spera.
L'Anspi Carità di Tito, insieme alla sua famiglia, ha intenzione di ricordare il caro Cecco, organizzando una manifestazione in sua memoria. La manifestazione sarà organizzata nel mese di ottobre 2013.
E' intenzione dell'associazione sospendere, fino a tale data, le manifestazioni calendarizzate durante questo periodo (All'ombra del vecchio tiglio, Giochi senza quartiere etc.), riprendendo soltanto dopo ottobre tutte le attività e le manifestazioni che da sempre contraddistinguono l'associazione.
Anspi Carità Tito
Commenti (0) Visualizzazioni: 2172

La proposta: una lista di gente appartenente anche a diverse fazioni politiche, che non abbia partecipato per più di due volte al Consiglio comunale, che si metta in gioco con primarie votate da qualsiasi nostro concittadino e che abbia idee per creare una Tito migliore.

Sono sei anni e mezzo che sto lontano da Tito ma non riesco a smettere di volergli bene e di sentirmi prima titese e poi italiano.
Agli amici stranieri dico che la mia prima lingua è il titese la seconda è l'italiano.
Mi piace per i luoghi e anche per le persone e personaggi che lo rendono speciale.

 

Commenti (5) Visualizzazioni: 3237

Il voto del 24 e 25 febbraio 2013 a Tito.

Risultati Camera dei Deputati
Risultati Senato della Repubblica

 

Commenti (0) Visualizzazioni: 1841

Riportiamo integralmente il duello a mezzo stampa tra i due giovani esponenti della politica titese (entrambi iscritti a Titonline).
L'episodio dei danneggiamenti dovuti al maltempo della recente copertura del campetto di calcetto ha ispirato la lettera di Fabio Laurio (Pd), cui ha poi replicato Pasquale Santopietro (Cristiano-Popolari). Gli argomenti, come si può leggere, vanno oltre.

Commenti (0) Visualizzazioni: 2257

Il sindaco di Tito, Pasquale Scavone, ha scritto una nota indirizzata al Prefetto di Potenza, a Poste Italiane e all'Anci Basilicata in cui denuncia «la sospensione di pubblico servizio dell'ufficio postale di Tito nella giornata del 7 febbraio 2012 e parzialmente nella giornata di sabato 4 febbraio 2012».

Commenti (1) Visualizzazioni: 1790
don-lino-moscarelli2012_w240Peja/Pec (RKS), 22 gennaio 2012. I militari italiani del Multinational Battle Group West (Mnbg W), agli ordini del col. Andrea Borzaga, si ritrovano intorno al nuovo pastore appena giunto in teatro. Don Pasquale proviene dal Comando per la Formazione e Scuola di Applicazione in Torino, dove svolge il suo ministero sacerdotale.
Don Moscarelli, 34enne, originario della Lucania, precisamente di Tito (Pz), ha frequentato il seminario dell'Ordinariato militare conseguendo i suoi studi filosofici e teologici presso la Pontificia Università Gregoriana in Roma. Nel 2008 viene consacrato sacerdote nella pontificia basilica di Santa Maria Maggiore in Roma da S.E. mons. Vincenzo Pelvi, Ordinario Militare per l'Italia.

quotidiano11102011_risalendotito_w300Né vermi, né trote, né capitoni, né rane e neppure i rospi, i più duri a morire: come mai Acqedotto ha regalato acqua alla fiumara?

Caro sindaco di Tito, venerdì 30 settembre 2011 ho deciso di andare a visitare la fiumara del suo paese ed in particolare i posti dove pescavo 40 anni fa. Deve sapere che mia madre è nata a Tito e, quando si è sposata, si è trasferita definitivamente a Potenza. Anche allora il fascino della vita in città attraeva una giovane donna, figlia di contadini. Quando ero bambino mi portava con il "postale" a Tito, quello che nelle curve suonava facendo "popi popi".

Commenti (4) Visualizzazioni: 1930